Dimagrire? Sì, ma in modo sano e veloce!

Per intraprendere un efficace percorso dimagrante, e perdere peso in modo rapido e salutare senza più riacquistarlo in futuro, bisogna basarsi su tre principi fondamentali: alimentazione, attività fisica ed integrazione. Vediamo come fare.

Alimentazione: non serve affamarsi ma solo mangiare consapevolmente
Una dieta efficace è una dieta che non affama e che, quindi, può essere seguita per lunghi periodi senza senso di privazione o voglia insopprimibile di dolci. Le regole di una dieta intelligente sono:

– ingerire meno calorie di quante se ne consumano
– suddividere i macronutrienti e i micronutrienti in modo da non avere carenze
– assumere le calorie giornaliere da fonti alimentari sane

Mettere in pratica tutto questo è facile. Innanzitutto bisogna imparare a fare pasti più piccoli ma più numerosi nel corso della giornata. Non ha senso, infatti, mangiare molto a pranzo ed a cena e patire la fame per le restanti ore. È importante fare 5 piccoli pasti al giorno. In una dieta efficace, poi, non bisogna eliminare intere categorie di alimenti: il corpo umano ha bisogno di tutto per funzionare al meglio e un corpo che funziona, dimagrisce. Ogni giorno bisogna assumere: carboidrati, proteine, grassi buoni, vitamine e sali minerali. Il modo di assumerli senza ingrassare è scegliere ottime fonti. Qualche esempio: per i carboidrati prediligere i cereali grezzi, come riso, farro e tutti i prodotti integrali. Per le proteine scegliere carni bianche e magre, pesce azzurro, albumi d’uovo e latticini senza grassi. I lipidi buoni si trovano nella frutta secca, nell’olio d’oliva e nell’avocado. Per le vitamine e i sali minerali basta consumare ogni giorno almeno due porzioni di frutta o verdura, meglio se crude.

Attività fisica: non solo aerobica

Per dimagrire, è opinione comune che bisogna sfiancarsi in lunghe sessioni aerobiche. Questo è parzialmente vero. L’attività aerobica, cioè: corsa, camminata, bicicletta o cyclette, nuoto, ballo è sicuramente molto utile al dimagrimento, perché fa bruciare tantissime calorie. Perché ciò avvenga, però, è necessario portare il cuore ad un numero di battiti al minuto superiore del 30% rispetto a quello abituale. Ad esempio: se a riposo si hanno 80 pulsazioni in un minuto, bisogna arrivare ad averne almeno 104 e protrarre l’allenamento a quello stesso ritmo per almeno 40 minuti. Solo in questo modo il work out aerobico brucia i grassi. Inoltre, ad ogni allenamento aerobico, va sempre abbinata una sessione di ginnastica con i pesi: costruire massa magra, infatti, fa dimagrire, perché i muscoli bruciano più calorie rispetto all’adipe.

Integrazione: un aiuto, per dimagrire, ci vuole

Soprattutto se non si hanno più vent’anni, pensare di dimagrire esclusivamente con dieta e allenamento è mortificante. È certamente possibile ma molto difficile ed impegnativo. Un piccolo aiuto è necessario, per ottimizzare i risultati e accorciare i tempi. L’integratore dimagrante più efficace attualmente sul mercato è la fosfatidilcolina. È un enzima che si trova nel tuorlo d’uovo e, per la sua efficacia, è stata ribattezzata “la liposcultura non chirurgica”. Ha la capacità di svuotare, letteralmente, le cellule adipose dal loro contenuto di grassi e liquidi in eccesso. Per questo motivo è particolarmente efficace anche contro la cellulite. La fosfatidilcolina viene utilizzata anche in mesoterapia, per iniezioni locali anti-adipe e anticellulite, ma è acquistabile e assumibile anche sotto forma di capsule o compresse.